Ortodonzia fissa: cos’è e a cosa serve

Ortodonzia fissa: cos’è e a cosa serve

Ortodonzia fissa: cos’è e a cosa serve

L’ortodonzia fissa è una branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e del trattamento delle malocclusioni e dello sviluppo delle ossa mandibolari e mascellari mediante impianti – appunto – “fissi”.  Si tratta di una serie di tecniche non certo recenti e… Forse ben più antiche di quanto ci si possa immaginare, almeno nelle forme più rudimentali. 

D’altronde, è l’intera odontoiatria ad avere origini molto lontane nel tempo. Quando ci si reca dal dentista per un’otturazione, spesso non ci si sofferma a pensare – ad esempio – come l’efficienza delle attuali pratiche sia solamente il risultato di una lunga evoluzione dell’odontoiatria che trae origine in tempi molto remoti: gli studi più recenti dimostrano infatti come la tendenza a prendersi cura dei propri denti, cercando di risolvere – in modo evidentemente rudimentale – i principali pregiudizi allo smalto, fosse in uso già 13 mila anni fa.

Ortodonzia fissa: storia ed evoluzione

Grazie a uno scavo archeologico compiuto nel sito di Riparo Fredian, nell’aria di Garfagnana (Lucca), è stato possibile rinvenire una coppia di incisivi superiori che mostravano le prime tracce di otturazione. Un trattamento a base di bitume, effettuato su una persona la cui età pare fosse piuttosto avanzata.

L’analisi effettuata su tali incisivi ha permesso di mostrare come su ciascuno di essi vi fosse un’incisione profonda, che dalla superficie si estende fino alla polpa. Si tratta di un taglio non certo comune nei reperti dell’epoca, tanto che l’esame successivo, effettuato con diverse tecniche di microscopia, ha fatto emergere come le cavità furono volontariamente scavate e allargate, probabilmente per ripulire l’area, mediante l’uso di piccoli strumenti in pietra. Insomma, l’equivalente odierno di un piccolo trapano del dentista.

Fin qui, però, non vi è stato nulla di particolarmente innovativo: alcuni altri reperti risalenti a circa mille anni prima avevano già dimostrato la presenza di incisioni orizzontali sulle pareti degli incisivi. La “novità” – se così si può dire – è legata al fatto che rispetto ai reperti precedenti, questi presentano tracce di bitume a base di idrocarburi naturali e sostanze resinose, unite a tracce di peli o capelli. Dunque, non si tratta della presenza casuale di residui di cibo successivi all’incisione, ma di collocare appositamente un impasto nei fori al fine di ridurre il dolore e impedire agli alimenti di infilarsi all’interno.

L’igiene orale dalle origini sino ad oggi

Al di là delle scarse conoscenze e competenze dei tempi più antichi, quello che risalta analizzando l’evoluzione dell’ortodonzia fissa è il fatto che l’igiene dentale era, a quanto pare, piuttosto sottovalutata.

Per molto tempo le tecniche di trattamento delle malattie dentali – e ancor di più quelle che rientravano nell’odontoiatria fissa – sono rimaste in un alveo di evidente improvvisazione, quasi come se i danni dei denti, e la loro perdita, fosse in realtà un elemento inevitabile della propria crescita e del proprio invecchiamento.

Solamente in tempi più recenti, con gli sviluppi della medicina moderna, l’igiene dentale è riuscita a ottenere l’importanza che merita: un risalto prioritario non solamente per la salute dentale in senso stretto, quanto anche per lo stato di salute generale dell’individuo.

L’ortodonzia fissa ai giorni nostri

Al giorno d’oggi le cose, per fortuna, sono molto cambiate. Gli specialisti in ortodonzia cercano di prevenire e diagnosticare, ai propri pazienti, ogni tipo di problematica. Per questo motivo si effettuano controlli durante tutto lo sviluppo della dentatura fin da quando si è giovani e i denti sono ancora in fase di crescita e di, naturale, caduta.

Ortodonzia: a cosa serve

L’obiettivo dell’ortodonzia è quello di rendere funzionale la dentatura e la masticazione del paziente. Per ottenere questo risultato, gli specialisti, a seconda dei casi e delle esigenze, hanno una serie di opzioni da presentare al paziente per quanto riguarda gli apparecchi dentali fissi o quelli mobili.

Quando rivolgersi ad uno specialista?

Nella maggior parte dei casi si rivolge ad un ortodontista per prevenire e correggere problemi alla dentatura che si sono creati negli anni sia per cause ereditarie che per fattori esterni. Diciamo che le problematiche più comuni riguardano anche gli aspetti che si possono sviluppare con la crescita come i denti che si sovrappongono, il restringimento del palato, problemi alla struttura ossea dei denti che influenzano poi tutte le arcate dentali, la mandibola e così via. In tutti i casi l’obiettivo dell’ortodonzia è sistemare la situazione nel modo più efficace possibile.

Quali sono i vantaggi dell’ortodonzia fissa?

Ecco alcuni degli evidenti vantaggi dell’ortodonzia:

  • Rimodella e allinea i denti;
  • Migliora la funzione masticatoria;
  • Aiuta ad ottenere un sorriso bello e sano;
  • Migliora la pronuncia generale;
  • Influenza l’estetica della bocca e del viso.

Da notare che ormai gli apparecchi dentali sono sempre più diffusi e non riguardano più solo bambini e adolescenti ma anche gli adulti che, per un motivo o per l’altro, hanno trascurato i loro denti.

Prevenzione dentale: perché è così importante ?

Naturalmente esistono situazioni in cui non è sempre necessario l’ausilio di un apparecchio dentale. In tutti i casi però l’importante è curare i propri denti con attenzione e per questo, negli anni, ha assunto un ruolo ancora più significativo il concetto di prevenzione orale. SI tratta di semplici regole e gesti quotidiani che servono a mantenere una corretta igiene orale come lavare i denti, se possibile, dopo ogni pasto e utilizzare spesso sia il collutorio che il filo interdentale per rimuovere i residui presenti nella bocca.

Tutte queste sane abitudini, unite a visite periodiche dal dentista, aiuteranno a prevenire carie, placche, tartaro, gengiviti e molto altre patologie legate ad una scarsa igiene orale. Il Centro Happy Smile offre visite specialistiche per la prevenzione dentale Torino e questo evidenzia come ormai la figura del dentista sia sempre più un consulente della propria salute. Non solo un riferimento medico a cui rivolgersi nel momento in cui ci si rende conto dell’esistenza di un problema ma anche, e soprattutto, per avviare un piano di prevenzione e di igiene che possa allontanare le tipiche conseguenze di una gestione “trascurata” della propria cavità orale.

→ Prenota la tua Visita Gratuita

“Sono andata da loro per un’emergenza. Prezzo competitivo e molto contenta del servizio e della gentilezza delle persone che ho incontrato.”

Valentina B.
Valentina B.

“Avevo un problema ad un paio di denti che mi portavo dietro da parecchio e loro in breve tempo lo hanno risolto. Secondo me il miglior dentista di Pinerolo.”

Vincenzo M.
Vincenzo M.

“Abito in un paesino della Val Chisone e stavo cercando un dentista vicino per un problema urgente ad un dente. Loro sono stati disponibili a darmi un appuntamento e mi son trovato bene.”

Davide C.
Davide C.
Chiama il
Numero Verde
Scrivici
su Whatsapp